L’undicesima giornata del FantaCampionato PEFL 2018/19 ha decretato il ritorno dei Campioni d’Italia del Mojito United di Matteo Borioli, che sono riusciti a sconfiggere in trasferta per 4 a 2 la capolista Atletico Franconia.

Dell’inatteso K.O. della capolista ne approfittano solo in parte i Rangers 1976 che in casa contro lo Iaconaccio non vanno oltre il pareggio per 2 a 2, che permette ai biancazzurri di ridurre a due lunghezze lo svantaggio dalla vetta.

GIUSEPPE MERRINO (ATLETICO FRANCONIA) VOTO 7

Dopo tre vittorie consecutive l’Atletico Franconia di Giuseppe Merrino si è dovuto arrendere all’orgoglio dei Campioni in carica del Mojito United, che improvvisamente al Penzo hanno ritrovato la verve dei giorni migliori. Nonostante il K.O. subito contro gli etnei di Borioli l’Atletico Franconia ha confermato di attraversare un ottimo stato di forma, in particolare ancora una volta si è messo in luce l’eterno Fabio Quagliarella, che con la doppietta messa a segno contro i biancoverdi ha raggiunto quota 5 reti nella classifica marcatori. Oltre al numero 27 non sono dispiaciute le prestazioni fornite da Dybala e Parolo. Adesso il tecnico Merrino dovrà essere bravo a far archivare questa sconfitta come un semplice Incidente di Percorso!

SALVATORE GUERRERA (CAYOSA TEAM) VOTO 7,5

Il Cayosa Team colleziona il suo terzo risultato utile consecutivo (una vittoria e due pareggi) sconfiggendo in casa per 2 a 0 Il Talismano calcio, grazie alle reti di Belotti e Kessié. Nel primo tempo le due squadre hanno dato vita ad un incontro particolarmente equilibrato, non a caso la prima metà di gioco si è conclusa 0 a 0. Nella ripresa i ragazzi di mister Guerrera hanno avuto il merito di essere riusciti ad alzare il ritmo e grazie al loro numero 9 e al loro numero 79 hanno chiuso la pratica Talismano. Da segnalare anche le buone prestazioni di Cancelo e Suso. Con questo successo i modenesi raggiungono quota 13 punti in classifica, a sole tre lunghezze dalla zona podio. In costante crescita!

FRANCESCO LORIA (G.G.R.) VOTO 7+

Dopo la vittoria ottenuta contro il Mojito United la G.G.R. di Francesco Loria ha concesso in casa il bis sconfiggendo per 2 a 1 lo Supa Strikas. Al Franco Scoglio i peloritani hanno finalmente ritrovato la verve dei giorni migliori mettendo in mostra una buona trama di gioco, dove si sono messi in luce i due marcatori di giornata il neo acquisto Fabian Ruiz e il centravanti Roberto Inglese. Ovviamente non vanno dimenticate le buone prove del solito Meité e di Insigne, che ha realizzato il suo terzo assist stagionale. Grazie a questo successo la G.G.R. conquista il quarto posto in classifica con 14 punti, a due sole lunghezze dal podio. Buon Auspicio!

MARCO IACONO (IACONACCIO) VOTO 7

Dopo il buon pareggio ottenuto in casa contro il Cayosa Team lo Iaconaccio conferma di essere in ripresa ottenendo un altro buon pareggio contro un avversario di spessore come i Rangers 1976. Determinante per il risultato di Pescara è stato l’attaccante Zapata, che subentrato dalla panchina ha realizzato la rete decisiva per il definitivo pareggio (2-2). Oltre all’attaccante colombiano nelle fila nerazzurre all’Adriatico sono piaciuti il difensore Florenzi, l’esterno Cuadrado, autore del suo primo assist stagionale, e il bomber Icardi, che a Pescara ha siglato la sua sesta rete in campionato. Con questo pareggio i nerazzurri di mister Iacono hanno accorciato a due punti il distacco dalla zona podio. Efficiente!

SALVATORE GALLETTA (IL TALISMANO) VOTO 5

La sconfitta subita contro l’Atletico Franconia ha lasciato dei pesanti postumi in casa del Talismano, infatti i ragazzi di mister Galletta sono stati autori di una prova davvero scialba nella trasferta di Modena contro il Cayosa Team, e così la quinta sconfitta stagionale (la seconda consecutiva) è divenuta una inevitabile conseguenza. Al Braglia i rossoblu hanno retto solo un tempo e soprattutto non sono riusciti ad essere mai realmente pericolosi. Le uniche note liete per il tecnico dei sardi sono le buone prestazioni di Correa e Joao Pedro, che sono stati gli ultimi ad arrendersi tra le fila rossoblu. Sotto schock!

MATTEO BORIOLI (MOJITO UNITED) VOTO 9

Dopo tre sconfitte consecutive il Mojito United di Matteo Borioli mette la parola fine ad una inattesa crisi con una sontuosa vittoria ottenuta per 4 a 2 in trasferta contro la capolista Atletico Franconia. Nonostante l’assenza di Higuain gli etnei hanno realizzato l’impresa di sorprendere i veneti, grazie ad una prestazione corale semplicemente perfetta. Il grande protagonista della vittoria di Venezia è stato il centrocampista sloveno Jasmin Kurtic, autore di una doppietta, ma certamente merita una citazione anche il tridente offensivo schierato dal tecnico Borioli Immobile, Keità e Milik, tutti autori di prestazioni di ottima fattura. Grazie a questa vittoria i Campioni d’Italia abbandonano l’ultimo posto in classifica e guardano con fiducia il prossimo futuro. La fine di un Incubo!

GAETANO LORIA (RANGERS 1976) VOTO 6,5

Ancora una volta è un pareggio a frenare la rincorsa alla vetta dei Rangers 1976, infatti i biancazzurri di Gaetano Loria non riescono a sconfiggere in casa lo Iaconaccio e perdono così la grande occasione di agguantare la capolista Atletico Franconia, sconfitta in casa dal Mojito United. A Pescara i padroni di casa sono stati autori di una buona prova, in particolare hanno destato un’ottima impressione Caputo, Lazzari e Under, ma il cartellino rosso di Cionek ha vanificato quanto di buono avevano fatto i propri compagni. Con questo pareggio i ragazzi di Gaetano Loria hanno ridotto a due sole lunghezze lo svantaggio dall’Atletico Franconia. Occasione Perduta!

MARCO MORALES & GIUSEPPE BERTANO (SUPA STRIKAS) VOTO 4,5

Dopo due pareggi consecutivi lo Supa Strikas della coppia Morales&Bertano ha subito la quinta sconfitta stagionale nel derby contro la G.G.R., che relega nuovamente in coda alla classifica la matricola giallonera. A finire sotto il centro del mirino delle critiche è proprio il duo tecnico che ha commesso il grave errore di escludere Kolarov dall’undici titolare. Le note positive del derby per i due tecnici sono la prima rete stagionale di Chiellini e il primo assist stagionale di Hateboer. Per il resto è tempo di rimboccarsi le maniche e rimettersi al lavoro. Errore Madornale!